Terziario: il settore riparte e registra una crescita del 3,4%

redazione
By redazione Febbraio 23, 2022 11:44

Il terziario nel nostro Paese sembra godere di buona salute, malgrado gli acciacchi avuti durante la pandemia. Il settore, infatti, nel terzo trimestre del 2021 ha mostrato una crescita del valore aggiunto del 3,4% sul trimestre precedente. I dati forniti dall’Osservatorio del terziario di Manageritalia rivelano una ripresa del “processo di terziarizzazione” che aveva visto una interruzione tra il 2020 e il 2021.

A guidare questa crescita positiva sono i comparti alloggio e ristorazione, commercio e trasporto con una crescita dell’8,6%. Una flessione del – 0,4% riguarda le attività artistiche e di intrattenimento. La valutazione dei dati del decennio pre-pandemia fa emergere come questo sia l’unico settore con tassi di crescita medi annui positivi e “quote in aumento in tutte le macro-aree, regioni, anche al Sud, sia in termini di occupazione che di valore aggiunto” spiega Manageritalia.

Si segnala anche un’importante crescita occupazionale media intorno all’1,5% nel Nord e nel Centro e inferiore all’1% al Sud e nelle isole. Affinché il settore possa davvero “sbocciare”, sottolineano gli esperti, si ritiene però necessaria una politica di sviluppo del terziario avanzato. Un settore che, nonostante le penalizzazioni determinate dalla pandemia, è riuscito a crescere più del Pil italiano e che può fare da traino a tutta l’economia del Paese. (fonte Sole 24 Ore)

redazione
By redazione Febbraio 23, 2022 11:44