Tecnologi alimentari di Campania e Lazio. Velotto rieletto presidente

Area Comunicazione
By Area Comunicazione Marzo 15, 2018 16:59 Updated

“L’altissima partecipazione al voto ha definito un superlativo interesse di tutta la categoria per le scelte fatte nel triennio passato e per gli obiettivi da realizzare nel futuro”. Salvatore Velotto ha commentato così la sua rielezione alla guida dell’Ordine dei Tecnologi Alimentari di Campania e Lazio per il triennio 2018-2021. Uno sguardo al passato ma la proiezione nel futuro quella del presidente che è stato riconfermato in prima convocazione dall’assemblea chiamata ad eleggere i nuovi organi statutari.

Insieme a Salvatore Velotto, entrano nel consiglio Dario Posillipo, con la carica di vicepresidente, Tommaso Stasi, come segretario, Gianluca Penza, sarà il tesoriere, Maria Manuela Russo, Giorgio Attanasio e Vincenzo Tiscia, chiudono la rosa con il ruolo di consiglieri.

“Confermiamo la necessità di proseguire lungo il cammino di un ammodernamento professionale per rilanciare ancor di più il ruolo sociale e strategico della nostra figura, fondamentale per il settore agroalimentare e per la salute umana – ha continuato il numero uno dei Tecnologi Alimentari – È intenzione di questo consiglio continuare ad interagire con gli iscritti al fine di proseguire insieme un percorso di crescita e sviluppo oltre che di relazione con le istituzioni e con gli organi centrali rappresentativi della categoria”.

Quindi, sulla questione formazione professionale continua, ha concluso Salvatore Velotto: “Sarà nostro impegno realizzare incontri tematici e di confronto, garantire l’aggiornamento professionale al fine di implementare le conoscenze e le competenze che rappresentano la primaria fonte di legittimazione di noi tecnologi alimentari”.

Area Comunicazione
By Area Comunicazione Marzo 15, 2018 16:59 Updated
Scrivi un commento

Nessun Commento

Ancora Nessun Commento

Non ci sono ancora commenti ma tu puoi essere il primo.

Scrivi un Commento

Solo gli utenti iscritti possono commentare.