Startup, innovazione e Blue economy: il programma di accelerazione Faros

redazione
By redazione Gennaio 5, 2022 11:15

È destinata alla crescita di startup che sviluppano prodotti o soluzioni innovative negli ambiti della logistica e automazione portuale, dell’utilizzo sostenibile delle risorse marine e del turismo costiero, la call di Faros per le startup operanti nella Blue economy.

La dotazione iniziale è di circa 3 milioni di euro stanziati dal fondo Acceleratori di Cdp Venture Capital, e oltre 1 milione di euro da parte dei corporate partners e dei partner istituzionali. Obiettivo di Faros quello di potenziare ogni anno, per tre anni consecutivi, 8 startup in fase seed e pre-seed che potranno accedere a un percorso di accelerazione e mentoring di circa 4 mesi, con la possibilità di accedere a un investimento pre-seed in equity fino a 65.000 euro.
L’iniziativa viene realizzata insieme all’acceleratore e incubatore a|cube e con il coinvolgimento di PortXL, acceleratore internazionale di startup in ambito portuale e marittimo.

Faros è l’acceleratore italiano della Rete Nazionale CDP dedicato al settore dell’innovazione portuale e della blue economy. Lanciato da CDP Venture Capital SGR in partnership con l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio – Porto di Taranto, Faros è gestito da a|cube, acceleratore e incubatore focalizzato su realtà ad elevato impatto sociale e ambientale. Il programma di accelerazione e di open innovation nasce per supportare startup innovative che mirano a sviluppare soluzioni sostenibili, disruptive e responsabili nell’ambito dell’innovazione portuale e della blue economy.

La call per la selezione delle prime startup è aperta fino al 15 febbraio 2022 al sito farosaccelerator.com.

redazione
By redazione Gennaio 5, 2022 11:15