Scuola e legalità: 8 milioni dalla Regione Campania contro la dispersione nelle aree a rischio

Area Comunicazione
By Area Comunicazione Novembre 23, 2017 12:48

È stato pubblicato sul Burc n. 80 del 2 novembre 2017 l’avviso “Scuola di Comunità” attraverso il quale, nell’ambito del Programma triennale “Scuola Viva”, l’amministrazione regionale investe 8 milioni di euro a valere sul Fondo Sociale Europeo per sostenere una capillare azione di contrasto alla dispersione scolastica. L’obiettivo è quello di diffondere la cultura della legalità e contrastare la dispersione scolastica, attraverso la realizzazione di interventi tesi a potenziare l’apprendimento sociale e culturale di giovani, in particolare di quelli appartenenti a nuclei familiari in condizione di svantaggio.

Il programma ‘Scuola di Comunità’, che durerà fino al 30 giugno 2020, intende, infatti, favorire la sperimentazione di un modello integrato di presa in carico e di accompagnamento educativo, coinvolgendo, altresì, l’insieme di soggetti che, a vario titolo, si occupano dei ragazzi, a partire dalle famiglie, con l’attribuzione di una premialità alle proposte progettuali che coinvolgano almeno un Istituto scolastico ubicato nelle aree di grave esclusione sociale e culturale, come individuate dall’Allegato 1 alla circolare del MIUR del 31 luglio 2012.

Beneficiari dell’Avviso sono i soggetti del terzo settore con il ruolo di capofila, in partenariato con 4 Istituti Scolastici, con sede nel territorio della regione Campania. Possono aderire al partenariato altri soggetti del terzo settore, enti pubblici locali, enti di promozione dello sport ed associazioni sportive e associazioni antiracket ed antiusura. Ciascun soggetto del partenariato obbligatorio e facoltativo deve partecipare, pena l’esclusione, ad una sola proposta progettuale.

Ciascuna proposta progettuale, a pena di esclusione, è finanziata fino ad un importo massimo di 183mila euro, ripartito nelle seguenti tre azioni: azione a) educazione alla legalità e supporto scolastico (max €. 102.000, a valere sull’azione 9.6.5); azione b) sostegno alla genitorialità (max €. 66.500, a valere sull’azione 9.1.2); azione c) animazione territoriale (max €. 14.500, a valere sull’azione 9.6.5). Gli interventi, pena l’esclusione, devono avere una durata minima di 24 mesi ed una durata massima di 30 mesi dalla sottoscrizione dell’Atto di concessione. Le proposte devono essere presentate dal soggetto capofila del raggruppamento, esclusivamente a mezzo della Pec istituzionale del soggetto capofila stesso, all’indirizzo: scuoladicomunita@pec.regione.campania.it entro e non oltre le ore 24.00 del 18 dicembre 2017.

Area Comunicazione
By Area Comunicazione Novembre 23, 2017 12:48
Scrivi un commento

Nessun Commento

Ancora Nessun Commento

Non ci sono ancora commenti ma tu puoi essere il primo.

Scrivi un Commento

Solo gli utenti iscritti possono commentare.