Scatto della fiducia, manifattura al top dal 2007

Federdat
By Federdat Marzo 29, 2017 11:26 Updated

Scatto della fiducia, manifattura al top dal 2007

Scatto deciso a marzo per gli indici di fiducia di consumatori e imprese, con un top da quasi 10 anni per le aziende manifatturiere.

Per l’indice che misura gli umori dei consumatori la crescita è di un punto, a quota 107,6, invertendo un trend di discesa avviato a gennaio. Progresso legato in particolare alla migliore valutazione del clima economico (c’è in generale maggiore ottimismo sul Paese) e di quello futuro, mentre clima personale e corrente sono in lieve arretramento.

Nessuna inversione di trend ma una prosecuzione della risalita avviata a gennaio da parte delle imprese, con un indice globale che sale di quasi un punto a quota 105,1, il livello più elevato da gennaio 2016. Gli aumenti
sono diffusi a tutti i settori tranne le costruzioni.

Da segnalare il balzo della fiducia per le imprese manifatturiere, con un indice arrivato a quota 107,1, il massimo da dicembre 2007. Crescita legata ad un miglioramento dei giudizi sugli ordini ( quarto mese consecutivo in progresso) e sulle attese di produzione, dove il saldo delle risposte è positivo e il più elevato da novembre 2015.

Lo scatto più rilevante, all’interno dell’area manifatturiera, è per i produttori di beni strumentali, che probabilmente scontano i primi effetti degli incentivi varati dal Governo, particolarmente attraenti soprattutto per i beni di I)ndustria 4.0. Nei beni strumentali l’indice di fiducia arriva a quota 114,7, quasi tre punti in più rispetto al mese precedente.

Per beni di consumo (in lieve calo) e intermedi (+0,5) le variazioni sono invece marginali.

© Riproduzione riservata

Argomenti:
Federdat
By Federdat Marzo 29, 2017 11:26 Updated