Rinnovo del Contratto dei Bancari e le Prospettive del Sindacato

Giuseppe Cozzolino
By Giuseppe Cozzolino Maggio 23, 2024 14:21

Rinnovo del Contratto dei Bancari e le Prospettive del Sindacato

Le banche e i gruppi proveranno a recuperare con gli accordi al secondo livello una parte del costo degli aumenti di 435 euro medi mensili del contratto nazionale. Questo è il momento di difenderlo: non dobbiamo lasciare spazi o crepe. Il segretario generale del primo sindacato dei bancari, gli autonomi della Fabi, sta chiamando a raccolta i dirigenti in tutta Italia con We are Fabi, un road show che toccherà diverse città per aprire un confronto sul settore e sulle sfide del sindacato. Ma sarà anche un momento di ascolto importante perché, sottolinea il sindacalista, “il nostro sindacato cresce sempre partendo dal basso. Il contratto nazionale appena conquistato è importante, ma dobbiamo già adesso gettare le basi, difendendolo, per poterlo riottenere fra 3 anni”.
Il nostro deve essere un confronto aperto e a 360 gradi, guardandoci negli occhi. Partito ieri da Milano, We are Fabi toccherà varie città italiane per concludersi a Roma in dicembre. Nel frattempo, l’agenda del sindacato dei bancari incrocerà una serie di avvenimenti importanti. Sileoni cita la questione Mps e sottolinea l’importanza di mantenere una Mps autonoma.
Guardando al futuro, Sileoni analizza il panorama bancario italiano con un’ottica attenta. Le banche italiane stanno vivendo un momento d’oro, favorito dagli alti tassi della Bce. È fondamentale difendere i lavoratori e le lavoratrici in un contesto in cui le banche italiane potrebbero diventare bersaglio dei fondi internazionali.
Il sindacalista si pronuncia anche sull’unione bancaria europea e i rischi che essa potrebbe comportare per l’autonomia delle banche nazionali. L’obiettivo principale del sindacato è la tutela dei bancari e della clientela, puntando a un sindacato che si adatti alle nuove sfide e guardi al futuro con determinazione.
Il rinnovo del contratto collettivo nazionale e le prospettive future rappresentano un banco di prova per i dirigenti della Fabi. È necessario lavorare in sinergia per garantire il benessere dei dipendenti e la stabilità del settore bancario italiano.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/sileoni-fabi-adesso-difendere-contratto-nazionale-gruppi-no-deroghe-AGD34KC

Giuseppe Cozzolino
By Giuseppe Cozzolino Maggio 23, 2024 14:21