Qui! group si allea con Fleetcor che entra nella società

Federdat
By Federdat Febbraio 10, 2017 12:55 Updated

Qui! group si allea con Fleetcor che entra nella società

Qui! group si allea con la statunitense Fleetcor, che acquisisce una quota di minoranza dell’azienda genovese specializzata nella fornitura di titoli di servizio per aziende (buoni pasto, voucher, gift card). Un accordo che prevede il diritto per l’azienda americana di acquisire in futuro anche una quota maggiore del business dell’italiana. La quota acquisita non è stata resa nota dalle due società ma, secondo rumors di mercato, è tra il 5 e il 10%.

Il gruppo guidato da Gregorio Fogliani ha siglato l’intesa con l’obiettivo, si legge in una nota, «di ampliare la propria offerta di prodotti e servizi innovativi, tra cui le carte carburante, in cui Fleetcor è leader di mercato a livello mondiale».

L’ingresso della multinazionale statunitense come azionista, sottolinea Fogliani, «ci permetterà di puntare al mercato italiano delle piccole e medie imprese, in crescita. Questo ci aiuterà ad ampliare il nostro business e ad accelerare l’ingresso nel mercato italiano di nuovi servizi. Parlando di internazionalizzazione, collaborare con una multinazionale con una forte presenza a livello globale ci permetterà di accelerare il nostri ambiziosi progetti di sviluppo all’estero».

Ron Clarke, presidente e ad di Fleetcor technologies spiega che l’investimento «di minoranza in una delle principali società di buoni pasto presente in Italia sostiene l’ingresso di Fleetcor in un importante mercato europeo e posiziona la società in modo strategico per altre opportunità sul territorio. Continuiamo a valutare l’attrattività del settore vicino alla ristorazione come un’altra opportunità di potenziale espansione dei prodotti in Europa». Inoltre, afferma Clarke, «l’investimento di minoranza include il diritto di acquisire una maggiore quota del business di Qui! group in futuro».

Il gruppo genovese, che conta oltre 1.300 dipendenti e un fatturato 2015 di 600 milioni, è controllato da Fogliani e, chiarisce la nota, «continuerà ad essere di proprietà» dell’imprenditore che l’ha fondato. L’azienda italiana, prosegue la nota, «sta già accorciando la sua catena societaria per essere più agile e flessibile nell’ingresso in nuovi mercati, e continuerà ad espandersi nei mercati esteri, dopo l’apertura di Qui! group Brasil nel 2015».

Nell’operazione Fleetcor è stato assistito dallo studio legale Eversheds, mentre per Qui! group hanno agito lo studio legale Pedersoli e Fineurop Soditic, quale advisor finanziario esclusivo.

© Riproduzione riservata

Argomenti:
Federdat
By Federdat Febbraio 10, 2017 12:55 Updated