Precompilata Iva in arrivo: a marzo le prime bozze in via sperimentale

redazione
By redazione Febbraio 5, 2021 11:03

L’Agenzia delle Entrate ha elaborato in via sperimentale le prime bozze di precompilata IVA disponibili da marzo per le operazioni effettuate dal primo gennaio di quest’anno. Il direttore Ernesto Maria Ruffini, ha spiegato che per gli anni di imposta 2021 e 2022 saranno coinvolti circa 2,3 milioni di contribuenti, su un totale di 4 milioni presentanti la dichiarazione Iva. Sarà possibile convalidare o integrare le bozze disponibili fino al 30 aprile.

I soggetti Iva hanno dunque a disposizione un’apposita area riservata del sito internet dell’Agenzia con i registri delle fatture emesse e degli acquisti effettuati; le comunicazioni delle liquidazioni periodiche e la dichiarazione annuale Iva. I soggetti in questione applicano il regime Iva ordinario e hanno optato per la liquidazione trimestrale dell’Iva “ossia i soggetti di ridotte dimensioni” ha spiegato il direttore Ruffini.

I dati delle fatture elettroniche trasmesse all’Agenzia andranno ad alimentare le bozze dei registri consentendo a chi accede la visualizzazione ed eventuale modifica dei dati pervenuti. Le bozze dei registri relativi ai primi tre mesi del 2021 saranno rese disponibili entro il mese di marzo e ci sarà tempo fino al 30 aprile 2021 per effettuare convalide o integrazioni.

redazione
By redazione Febbraio 5, 2021 11:03