Otacl, la tavola rotonda “The real Italia food: il futuro del food italiano negli Stati Uniti”

Federdat
By Federdat Giugno 16, 2022 09:24

Si terrà il 16 giugno, presso il Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi “Federico II” di Napoli, la tavola rotonda dal titolo “THE REAL ITALIAN FOOD-IL FUTURO DEL FOOD ITALIANO NEGLI STATI UNITI”. Il convegno, organizzato dall’Ordine dei Tecnologi Alimentari di Campania e Lazio – partner di Federdat – e dallo studio mpmlegal®, sponsorizzato da ANPIT, sarà un momento di confronto tra le diverse parti che entrano in gioco in questa sfida commerciale. Istituzioni, esponenti politici, imprenditori, tecnologi alimentari, esperti di settore si confronteranno su tematiche importanti, che limitano o che rappresentano punti di forza per la nostra esportazione, in particolare verso gli USA.

“Il cibo italiano – nota l’Otacl – è apprezzato da sempre sia dai consumatori locali che dai numerosi turisti che trascorrono le loro vacanze nel “Bel Paese”. La forte domanda che ne è scaturita ha fatto sì che le imprese agroalimentari italiane si organizzassero per offrire i propri prodotti anche all’estero, creando un indotto economicamente trainante del nostro PIL.

Negli ultimi anni l’agroalimentare è cresciuto ancora di più grazie alla qualità offerta dalle aziende italiane, sfruttando i concetti base della nostra cultura e della nostra Dieta Mediterranea: prodotti legati al territorio, sostenibili, innovativi, salutari, genuini, semplici e soprattutto identificabili.
Infatti, una delle caratteristiche che rendono unico ed apprezzabile il cibo italiano è la capacità di essere diverso e riconoscibile, quindi unico, rispetto agli altri prodotti esteri. L’Istat ha diffuso anticipazioni sull’esportazione del 2021. I dati indicano un export sui 12 mesi, del grande aggregato “beni di consumo non durevoli” a livello mondiale, in crescita del +9,8% nel confronto con i 12 mesi 2020.

Ad aprile 2022 si rilevano aumenti su base annua dell’export verso la maggior parte dei principali paesi partner extra Ue27; i più ampi riguardano Stati Uniti e paesi OPEC (per entrambi +19,0%). Possono le aziende del food italiane riuscire a incidere su mercati internazionali, contrastando le forti concorrenze? In che modo? A quale costo?
Se ne parlerà il prossimo 16 giugno al Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi “Federico II” di Napoli nella tavola rotonda dal titolo “THE REAL ITALIAN FOOD-IL FUTURO DEL FOOD ITALIANO NEGLI STATI UNITI” “.

Il presidente OTACL, Salvatore Velotto, commenta in tal modo l’evento: “È  un’occasione unica di incontro e dibattito dove tutte le parti della filiera possono confrontarsi e comprendere quali sono gli ostacoli da affrontare e quali possono essere le soluzioni per superarli. I Tecnologi Alimentari sono da sempre a supporto della sicurezza alimentare, della qualità e dello sviluppo innovativo e sostenibile dell’agroalimentare. Una visione di insieme del sistema è l’arma vincente per sfidare nuovi, avvincenti, ma insidiosi mercati internazionali”.

Leggi il programma completo dell’evento.

Federdat
By Federdat Giugno 16, 2022 09:24