Marche: bando regionale a sostegno dell’export marchigiano

redazione
By redazione Gennaio 27, 2020 16:12

Nuove ed imperdibili opportunità si profilano per le piccole e medie imprese italiane grazie ai numerosi bandi regionali che finanziano le attività produttive. Molto interessante è il bando della Regione Marche che finanzia i processi di internazionalizzazione delle imprese del territorio nel settore legno-mobili e moda.

Il bando di sostegno ai processi di internazionalizzazione delle PMI del “sistema abitare” e “sistema moda” disciplina l’intervento della Regione Marche a sostegno del consolidamento all’export marchigiano e dello sviluppo di processi di internazionalizzazione nei tradizionali settori del Made in Italy attraverso lo sviluppo di nuovi modelli di business con riferimento al “sistema abitare” e al “sistema moda”. Le risorse finanziarie attivate per il presente bando, in termini di contributo pubblico – dato dall’insieme delle quote FESR, Fondo di Rotazione ex L 183/87 e Regione – sono pari a € 5.674.206,14 . Il tasso di partecipazione del FESR al contributo pubblico è pari al 50%.

I progetti dovranno prevedere interventi complementari, integrati e coerenti di innovazione e di internazionalizzazione. Lo scopo è quello di potenziare e consolidare la presenza delle imprese marchigiane sui mercati internazionali attraverso azioni più strutturate, oltre che innovative, o a favorire l’ingresso di nuove imprese sui mercati esteri.

Possono partecipare al bando le PMI in forma singola o aggregata (contratti di rete, ATI, consorzi) appartenenti al sistema abitare: industria del legno e dei prodotti in legno, fabbricazione di mobili, fabbricazione del vetro e di prodotti in 2 vetro, lavorazione produzione oggetti in marmo, fabbricazione di articoli in paglia e materiali da intreccio e le pmi appartenenti al sistema moda: tessile, abbigliamento, pelli, cuoio e calzature, accessori per l’abbigliamento, fabbricazione di cappelli e berretti, maglieria. La domanda di partecipazione potrà essere presentata entro e non oltre, le ore 13:00 del 10 marzo 2020. Per ulteriori info si consulti il sito della Regione Marche.

redazione
By redazione Gennaio 27, 2020 16:12