Lavoro, territori, occupazione. D’Oriano detta le linee guida

Raffaele Perrotta
By Raffaele Perrotta Aprile 18, 2017 09:52 Updated

Il lavoro al centro dell’azione messa in campo da Federdat. Su questo tema si sta muovendo la Confederazione generale europea Datoriale che, recentemente, ha ricevuto anche l’accreditamento della Regione Campania quale “Agenzia per i servizi per il lavoro”. In questo modo si potranno disporre sistemi di incontro e di selezione tra domanda ed offerta, somministrazione, intermediazione, nonché consulenza diretta a sostenere i percorsi di formazione, inserimento o reinserimento occupazionale. “Un ulteriore tassello che accresce la nostra esperienza ma soprattutto teso a fornire risposte al territorio ed alle aziende”, ha commentato il numero uno nazionale Federdat, Luigi d’Oriano.

Presidente, la Confederazione era già accreditata dal Ministero per il lavoro sul contesto nazionale. Ci spieghi meglio.

“Siamo riconosciuti come soggetti accreditati ai servizi per il lavoro sull’albo informatico istituito dal Ministero presso l’Anpal (Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro) e, grazie a questo, possiamo promuovere l’incrocio tra domanda ed offerta di lavoro, nonché l’avvio di tirocini di inserimento e reinserimento. L’obiettivo sono i disoccupati, gli inoccupati, i lavoratori in cig e mobilità, i soggetti con handicap e svantaggiati. Si tratta di un momento importante sia per le aziende che per i lavoratori: le prime riescono a formare giovani e non al lavoro. I tirocinanti, invece, iniziano a vivere il mondo dell’azienda, apprendendo contemporaneamente l’aspetto teorico e anche pratico e, inoltre, le competenze utilizzabili per inserirsi nei mercati del lavoro”.

Non solo questa tra le novità messe in campo da Federdat, ma anche Garanzia Giovani e l’Apprendistato professionalizzante.

“Partiamo da quest’ultimo. Tali contratti sono finalizzati a favorire l’occupazione dei giovani fino ai 30 anni non compiuti, consentendo all’azienda di assumere e formare personale ad un costo del lavoro vantaggioso. Federdat si pone a sostegno dell’impresa nella definizione ed elaborazione del programma formativo correlato alla mansione dell’apprendista, relativamente alle aziende che hanno scelto la capacità formativa interna. Garanzia giovani, invece, è l’altra grande scommessa messa in campo dall’Europa attraverso le regioni sul tema lavoro. È rivolta ai cosiddetti Neet, i giovani che non studiano e non lavorano tra i 15 e 29 anni. Federdat ha mostrato richiesta di adesione in Regione, per questo siamo in attesa dell’assenso prima di procedere con i relativi programmi”.

Infine, dal mese di aprile dovrebbe esserci un’ulteriore novità.

“Si, possiamo già anticipare che dal giorno 15 la Federdat, attraverso i delegati a livello nazionale, parteciperà alla commissione di certificazione istituita da Ebilav, al fine di  procedere all’analisi dei contratti di appalto e di lavoro ed attestarne la forma e il contenuto secondo quanto richiesto dalla legge. La procedura di certificazione  ha carattere volontario e può essere eseguita solo su richiesta di entrambe le parti (lavoratore e datore di lavoro); essa ha lo scopo dunque di ridurre il contenzioso in materia di qualificazione di alcuni contratti di lavoro. Risulta quindi, al pari della conciliazione, uno strumento utile per evitare contenziosi tra lavoratori e datori di lavoro”.

Raffaele Perrotta
By Raffaele Perrotta Aprile 18, 2017 09:52 Updated
Scrivi un commento

Nessun Commento

Ancora Nessun Commento

Non ci sono ancora commenti ma tu puoi essere il primo.

Scrivi un Commento

Solo gli utenti iscritti possono commentare.