Lavoro e Formazione nel Settore della Distribuzione Organizzata

Giuseppe Cozzolino
By Giuseppe Cozzolino Maggio 22, 2024 07:12

Lavoro e Formazione nel Settore della Distribuzione Organizzata

L’occupazione nel settore della distribuzione moderna e organizzata sta crescendo costantemente, insieme agli investimenti nella formazione. Gli ultimi dati risultano dai rapporti sul mercato del lavoro realizzati da Federdistribuzione in collaborazione con Pwc e Adapt, presentati al Cnel insieme alle istituzioni e ai sindacati. Tra il 2018 e il 2022, il numero di occupati è aumentato a 440.000, registrando una crescita del 7%. Le aziende associate investono mediamente 1,4 milioni di euro all’anno in formazione, mentre ogni dipendente dedica circa 22,4 ore ai corsi di specializzazione.
La maggior parte dei lavoratori operano nei punti vendita, che assorbono il 91% dell’occupazione, mentre il restante 9% è impiegato negli uffici aziendali. Si evidenzia una netta prevalenza delle donne, che rappresentano il 58% della forza lavoro, e degli impieghi a tempo indeterminato, che costituiscono l’86% del totale. I contratti part-time sono al 44%, in leggero aumento.
Riflettendo sull’evoluzione del settore, si osserva che le imprese della distribuzione organizzata continuano a crescere e ad adottare nuovi modelli e ruoli, mantenendo un forte legame con il territorio e focalizzandosi sull’importanza del fattore umano nell’interazione con il cliente. La formazione interna e la valorizzazione delle risorse umane sono fondamentali per affrontare le sfide del mercato del lavoro.
Le aziende ricercano profili specializzati, con una crescente domanda di figure nell’ambito dei servizi operativi, delle vendite, della ristorazione e della gestione dei punti vendita. L’attrazione dei giovani e la creazione di percorsi di crescita interna rappresentano priorità per le imprese del settore.
Le sfide future includono l’adattamento alle nuove tecnologie, il potenziamento delle competenze del personale attraverso upskilling e reskilling, nonché la necessità di favorire un clima lavorativo integrativo e positivo. Il settore si impegna a mantenere un equilibrio tra efficienza aziendale e benessere dei lavoratori, cercando soluzioni concrete per affrontare le complessità del mercato del lavoro.
In un contesto di cambiamenti continui, la collaborazione costante tra imprese, istituzioni e sindacati è cruciale per garantire una gestione efficace delle risorse umane e dell’occupazione nel settore della distribuzione organizzata.

Maggiori approfondimenti: https://www.ilsole24ore.com/art/distribuzione-l-occupazione-cresce-l-86percento-contratti-e-tempo-indeterminato-AGmk80

Giuseppe Cozzolino
By Giuseppe Cozzolino Maggio 22, 2024 07:12