La nuova visione di Mario Draghi per l’Europa

Giuseppe Cozzolino
By Giuseppe Cozzolino Febbraio 28, 2024 13:42

La nuova visione di Mario Draghi per l’Europa

I cittadini conoscono bene il valore della nostra democrazia e ciò che ci ha dato negli ultimi ottant’anni. Vogliono preservarla e essere inclusi e valorizzati al suo interno. È compito dei leader e dei politici ascoltare, capire e agire insieme per progettare il nostro futuro comune. L’Europa deve cambiare radicalmente: sono necessari debito comune, politica fiscale e difesa condivisa. Chi avrebbe mai immaginato che l’ex premier rigoroso, nonché ex governatore della Banca centrale europea, un giorno avrebbe pronunciato queste parole? Sì, avevamo sentito parlare anche di debito buono, ma il camaleontico Mario Draghi riserva sempre sorprese. Durante il suo intervento a Washington alla quarantesima conferenza Nabe Economic Policy, ha riconosciuto che nel passato sono stati commessi molti errori, soprattutto con una globalizzazione senza controllo che ha indebolito i valori liberali e ha influenzato le politiche economica e monetaria. Le parole di Draghi sono ora realistiche e lucide, ma alcuni ritengono che siano semplicemente strategiche per ottenere la presidenza del Consiglio europeo, una corsa che si è intensificata dopo le dimissioni di Charles Michel. Draghi propone cambiamenti significativi per affrontare le sfide attuali, inclusa la necessità di preservare la democrazia e affrontare le disuguaglianze economiche. La sua visione richiede un mix di politiche adeguate per stimolare gli investimenti, ridistribuire il capitale in modo innovativo e alleviare le pressioni sui bilanci nazionali tramite un debito comune. Tuttavia, le banche centrali devono mantenere l’obiettivo principale delle loro decisioni sulle aspettative di inflazione. Draghi affronta anche la necessità di una politica estera comune per l’Europa, oltre alle transizioni verde e digitale. La sua voce autorevole e le sue proposte ambiziose pongono delle sfide ma offrono anche opportunità per un’Europa più inclusiva e attenta ai bisogni sociali.

Maggiori approfondimenti: http://www.conquistedellavoro.it/global/come-preservare-la-democrazia-mentre-posti-di-lavoro-vengono-delocalizzati-1.3260436

Giuseppe Cozzolino
By Giuseppe Cozzolino Febbraio 28, 2024 13:42