La fabbrica del cioccolato al record di ricavi

Federdat
By Federdat Aprile 14, 2017 09:48 Updated

La fabbrica del cioccolato al record di ricavi

Nuovo massimo storico per i ricavi di Icam, produttore lecchese di cioccolato e cacao, che ha chiuso il 2016 con un fatturato di 146,5 milioni di euro, l’8,5% in più rispetto all’anno precedente.

Il traino è rappresentato dall’area private label, la produzione di prodotti a marchio delle principali catene distributive italiane ed estere, arrivata a quota 52 milioni di euro, in progresso del 23,8% rispetto all’anno precedente.

Altro trend in rafforzamento è il costante aumento delle richieste del mercato di prodotti biologici, segmento lievitato di quasi il 30%, dai 59 milioni di euro nel 2015 ai 75,8 milioni dello scorso anno.

L’export, in crescita dell’11% lo scorso anno, vale ormai più della metà dei ricavi, nel 2016 ha sfiorato gli 80 milioni di euro, grazie in particolare agli acquisti di Regno Unito, Stati Uniti, Germania, Francia e Paesi scandinavi.

«Il 2016 – ha dichiarato il presidente di Icam Angelo Agostoni – ha rappresentato per Icam il 70esimo anno dalla fondazione, traguardo importante per tutti noi che da tre generazioni ci impegniamo con passione nel tramandare la cultura del cioccolato italiano e nel farci portavoce della sua eccellenza. Per questo, siamo molto soddisfatti dei risultati e delle conferme che abbiamo ricevuto da parte del mercato in occasione di questo prestigioso anniversario. In particolare, mi preme sottolineare il significativo aumento nelle vendite di cioccolato biologico, di cui siamo tra i primi produttori al mondo. Nel 2017 intendiamo continuare ad investire nella tecnologia e nei processi produttivi nel nostro stabilimento di Orsenigo, che rappresenta un modello di riferimento nel settore con impianti allo stato dell’arte ed integrazione ai massimi standard dell’industria 4.0».

Lo stabilimento di Orsenigo (Como) ha rappresentato la principale scommessa per l’azienda, un investimento “greenfield” da 60 milioni di euro con robuste dosi di automazione e digitalizzazione, creando un processo produttivo in grado di modificare in tempo reale il set-up dei macchinari in modo da realizzare le centinaia di ricette diverse prodotte. In questo video, si può concretamente vedere che cosa accade all’interno della fabbrica.

In Fabbrica 4.0: Tracciabilità totale per il cioccolato hi-tech

© Riproduzione riservata

Argomenti:
Federdat
By Federdat Aprile 14, 2017 09:48 Updated