Itema rileva Lamiflex e rafforza le competenze

Federdat
By Federdat Aprile 29, 2017 17:59 Updated

Itema rileva Lamiflex  e rafforza le competenze

Itema spa (gruppo Radici) rileva la maggioranza di Lamiflex, azienda di Ponte Nossa, in provincia di Bergamo, azienda attiva nella fornitura di compositi e di prodotti per una vasta gamma di realtà industriali, tra cui quella meccanotessile, medica, aerospaziale e delle applicazioni industriali in generale. L’operazione è stata perfezionata ieri: il 61% delle quote Lamiflex sono state cedute a Itema, che ne diventa dunque azionista di maggioranza, mentre il restante 39% resta in capo ai figli di Luigina Bernini, presidente dell’azienda.

«L’integrazione Itema-Lamiflex risponde alla volontà della famiglia Radici di concretizzare operazioni di mercato nel segno della sostenibilità – afferma a nome di tutti i fratelli Angelo Radici, che entra nel CdA di Lamiflex -. Vogliamo rafforzarci nel mercato globale garantendo contestualmente futuro alle aziende del territorio. Inoltre – continua Radici – le competenze tecnologiche di Lamiflex nel mondo dei compositi si sposano con il know how di Itema nel comparto meccanotessile e la conoscenza della chimica dei materiali di RadiciGroup, aprendo la strada a ulteriori opportunità di crescita».

Il primo composito realizzato da Lamiflex risale agli anni nella fondazione, alla fine degli anni Settanta: una struttura in cotone accoppiata a una resina fenolica, resistente alle alte temperature dei primi telai a lance flessibili (a differenza dei tradizionali nastri portapinza in nylon). Il passo successivo è stata l’introduzione del poliestere e della fibra di carbonio con resina epossidica. L’esperienza acquisita negli anni hanno portato Lamiflex (oggi occupa circa 100 dipendenti per un fatturato di 25 milioni) a trovare soluzioni innovative e brevettare nuovi prodotti, come il «nastro a rigidità variabile» e la «punta intercambiabile». L’avvento del carbonio, con le sue numerose applicazioni, ha permesso all’azienda di offrire prodotti con caratteristiche di flessibilità e adattabilità maggiori. Oggi Lamiflex fornisce canaline per l’aeronautica, tavole medicali per applicazioni Rx, laminati in composito, nastri portapinza e altri accessori del meccanotessile: per il medicale fornisce rulli, cilindri in carbonio per applicazioni flexografiche e converting, archi flettenti, tubi in pressione, lettini porta paziente.

«Entrare a far parte del mondo Itema-Radici – spiega Luigina Bernini Presidente di Lamiflex – può essere una grande opportunità per la nostra azienda, per continuare a competere nel mercato globale facendo squadra con altre aziende del territorio». Itema è l’unico produttore al mondo in grado di fornire le tre migliori tecnologie di inserzione della trama: pinza, aria e proiettile, con un ampio portafoglio prodotti e un costante impegno nell’innovazione. L’azinesda vanta una presenza globale in oltre 100 paesi, 830 dipendenti (400 in Italia) e un giro d’affari di 307 milioni di euro nel 2016.

© Riproduzione riservata

Argomenti:
Federdat
By Federdat Aprile 29, 2017 17:59 Updated