Imprese in aree di crisi industriali: al via le domande per gli incentivi

redazione
By redazione Giugno 8, 2020 16:47

Le imprese nelle aree di crisi industriale, a partire dal 1 giugno hanno la possibilità di presentare domande per gli incentivi e le agevolazioni.
In particolare, le imprese rientranti nei territori della Regione Friuli Venezia Giulia, di Livorno, di Massa Carrara e dei comuni rientranti nel Cratere sismico aquilano potranno fare la richiesta ad Invitalia, per accedere alle nuove agevolazioni previste dalla riforma legge 181/89, approvata ad agosto 2019.

Saranno destinati circa 30 milioni di euro e sono così suddivise:
11,5 milioni per il Cratere sismico aquilano
10 milioni per l’area di Livorno
6,5 milioni per Massa Carrara
2 milioni per il Friuli Venezia Giulia.

Per favorire questa tipologia di investimenti strategici e connessi progetti di riconversione e riqualificazione è stata dunque ampliata la platea dei potenziali beneficiari anche alle reti d’impresa ed è stato abbassato a 1 milione di euro la soglia minima dei programmi d’investimento. Importanti agevolazioni riguardano anche il sostegno alla formazione dei lavoratori  con un notevole impatto occupazionale.

Seguiranno ai bandi dedicati ai citati territori gli sportelli relativi alle altre aree di crisi industriale come dalla riforma della legge 181/89.
Dal 1 giugno le domande per gli incentivi sulle aree di crisi industriale

redazione
By redazione Giugno 8, 2020 16:47