Green jobs: alta richiesta per i lavori a tema “sostenibilità” ma l’offerta è bassa

redazione
By redazione Marzo 7, 2022 11:36

Sono sempre più richieste le competenze “sostenibili”, i cosiddetti “green jobs” ma nonostante la domanda per questo tipo di professioni sia sempre più alta, ad essa non corrisponderebbe un’adeguata offerta. Secondo una recente ricerca condotta da LinkedIn, il numero di questi professionisti è aumentato del 13% in tutta Europa, segnando un + 7,5% rispetto alla media globale, mentre è aumentata del 49% la domanda di lavori verdi nell’ultimo anno. Le figure richieste sono diverse, tra queste: manager della sostenibilità, dell’innovazione, della supply chain, delle Human Resource con focus su inclusione e parità di genere, dell’economia circolare e i green lawyer, analisti energetici, sistemisti IT, ma anche elettricisti per installazione e manutenzione impianti, tecnotecnici, meccatronici, responsabili logistica e manovali.

Questo comporta un adeguamento dei propri modelli e processi produttivi allo sviluppo sostenibile, una riorganizzazione che è sicuramente più avanzata nelle imprese di grandi dimensioni, meno nelle pmi che meritano sostegno in tal senso. In tal senso, nasce la partnership tra Seltis Hub, controllata di Openjobmetis, e Right Hub, società di consulenza nata per favorire la sostenibilità ambientale, sociale, etica ed economica nei processi delle imprese, con l’obiettivo di affiancare le Pmi pronte a seguire la strada dello sviluppo sostenibile. Secondo gli esperti, l’offerta bassa dipenderebbe dalla mancanza di competenze adeguate per tali settori, superabile solo attraverso un’attività di “reskilling” per colmare il gap. La formazione avrà dunque, ancora di più, un ruolo cruciale.

redazione
By redazione Marzo 7, 2022 11:36