Governo Draghi, nuovo giro di consultazioni, verso la costruzione della squadra

redazione
By redazione Febbraio 8, 2021 15:10

Continuano le consultazioni di Mario Draghi per la formazione del nuovo Governo. A seguito del confronto con i rappresentanti delle forze politiche, il premier incaricato ultimerà una squadra di ministri rispondente all’orientamento dei partiti ma anche alle necessità del Paese. Il premier dovrebbe
sciogliere la riserva entro la settimana. Priorità dell’agenda di governo sarà la gestione della crisi sanitaria ancora in corso, cui seguiranno un dpcm anticontagio e il varo del nuovo decreto ristori, già approvato in Parlamento. Nodo importante sarà anche il Recovery Plan. Non si sa ancora se sarà riscritto a partire dalla bozza del governo precedente o se sarà nuovamente strutturato.

Al vaglio del nuovo governo ci sarà anche il blocco dei licenziamenti di cui si parlerà al tavolo di aziende e sindacati. Altri temi molto sentiti, su cui permangono distanze tra i partiti, sono quelli del lavoro e delle tasse, ma sembra che la priorità di Draghi resti innanzitutto la scuola. In merito alle riforme, secondo quanto riportato da Ansa, si parla di una possibile riforma della pubblica amministrazione, mentre per ciò che riguarda la legge elettorale si aspetterebbe il confronto parlamentare. Il toto ministri è già scattato, circolano diversi nomi e possibilità, come quella di un incarico di Draghi ad interim per l’economia oppure di Daniele Franco. Altri nomi ricorrenti, quelli di Francesca Bria, Marcella Panucci, Dario Scannapieco, Lucrezia Reichlin, Vittorio Colao e Carlo Cottarelli. Potrebbe restare al Viminale Luciana Lamorgese mentre alla Giustizia potrebbero andare lo stesso ex premier Conte, Marta Cartabia o Paola Severino.

redazione
By redazione Febbraio 8, 2021 15:10