Draghi: “Spingere sui contratti collettivi, punto di forza del sistema industriale”

Federdat
By Federdat Luglio 20, 2022 16:47

Dell’importanza e del ruolo dei contratti collettivi, di tutti gli obiettivi finora realizzati dal Governo ma anche di tutte le “sfide che l’Italia deve affrontare” ha parlato oggi il premier Draghi nelle comunicazioni al Senato. Il presidente del Consiglio ha fatto appello alla responsabilità delle forze politiche per portare a termine l’agenda di governo in questo momento di delicata crisi politica, in attesa di verificare la loro fiducia.

“L’unica strada, se vogliamo ancora restare assieme è ricostruire daccapo questo patto, con coraggio, altruismo, credibilità” ha detto il premier, le cui dimissioni sono state respinte dal Capo dello Stato, nel suo discorso oggi ai parlamentari, facendo leva sulla necessità di ‘un governo forte e coeso’ per poter andare avanti.

“Occorre anche spingere il rinnovo dei contratti collettivi. Molti, tra cui quelli del commercio e dei servizi, sono scaduti da troppi anni. La contrattazione collettiva è uno dei punti di forza del nostro modello industriale, per l’estensione e la qualità delle tutele, ma non raggiunge ancora tutti i lavoratori. A livello europeo è in via di approvazione definitiva una direttiva sul salario minimo, ed è in questa direzione che dobbiamo muoverci, insieme alle parti sociali, assicurando livelli salariali dignitosi alle fasce di lavoratori più in sofferenza. Il reddito di cittadinanza è una misura importante per ridurre la povertà, ma può essere migliorato per favorire chi ha più bisogno e ridurre gli effetti negativi sul mercato del lavoro. C’è bisogno di una riforma delle pensioni che garantisca meccanismi di flessibilità in uscita in un impianto sostenibile, ancorato al sistema contributivo”. (…)

“Partiti, siete pronti a ricostruire questo patto? Siete pronti? Siamo qui in quest’Aula solo perché gli italiani lo hanno chiesto. È una risposta che dovete dare non a me, ma a tutti gli italiani”.

Federdat
By Federdat Luglio 20, 2022 16:47