Dipendenti Tim, premio di risultato di minimo 1.300 euro in tre anni

Federdat
By Federdat Giugno 14, 2017 11:41 Updated

Dipendenti Tim, premio di risultato di minimo 1.300 euro in tre anni

Ritorna il premio di risultato per i circa 50mila dipendenti Tim. I  sindacati Fistel Cisl, Ugl Telecomunicazioni e Uilcom Uil hanno raggiunto l’accordo sul premio di risultato 2017-2019 che sarà erogato ai dipendenti per la prima volta a maggio dell’anno prossimo.

Secondo quanto apprende Radiocor, la Slc Cgil, in rottura con l’azienda dopo la disdetta unilaterale degli accordi integrativi, è tornata al tavolo delle trattative per discutere del premio e, al termine dell’incontro, ha detto sì all’intesa, ma con riserva.

«L’ accordo – spiega Giorgio Serao della segreteria nazionale Fistel Cisl – non prevede obiettivi individuali e sono stati stabiliti quattro parametri di riferimento, al raggiungimento dei quali, si partirà da una somma di 1.300 euro per il triennio che può anche aumentare al crescere dell’ebitda».

Per Tim, a prescindere dallo scioglimento della riserva della Slc-Cgil, l’accordo è già operativo da oggi e nei prossimi giorni sarà convocato l’osservatorio per il monitoraggio dei risultati e per fissare gli obiettivi. Il premio di risultato non era stato distribuito ai dipendenti nel 2015-16. In seguito alla ripresa dei conti il gruppo ha erogato una «una tantum» da 900 euro medi che aveva lasciato insoddisfatta la Cgil.

© Riproduzione riservata

Argomenti:
Federdat
By Federdat Giugno 14, 2017 11:41 Updated