Dieci anni di corse per H2politO a bordo dei prototipi del futuro

Federdat
By Federdat Luglio 11, 2017 08:12 Updated

Dieci anni di corse per H2politO a bordo dei prototipi del futuro

Dieci anni di lavoro, prototipi e gare internazionali per il team studentesco H2politO del Politecnico di Torino. L’ultima vittoria è quella di Le Mans, in Francia, alla Shell Eco-marathon, secondo posto invece al Queen Elizabeth Olympic Park di Londra. La sfida è progettare veicoli alta efficienza energetica: team studenteschi di tutta Europa si sfidano non sulla velocità, ma sulla capacità di progettare prototipi in grado di percorrere la maggior distanza possibile con l’equivalente di un litro di carburante, un kiloWatt/ora o un m3 di energia. Il futuro della mobilità, dunque, visto con gli occhi di futuri ingegneri.

L’ultimo lavoro è il prototipo IDRAkronos, nella sua versione aggiornata: si tratta del veicolo che consuma meno al mondo. Una monoscocca in fibra di carbonio, 39 chili di peso, un motore elettrico da 200 Watt e fuel cell a idrogeno da 500 Watt, con sistema di telemetria per controllo strategia di gara. Consuma 737 kg/m3 equivalenti a 2188 km/L di benzina.

Durante l’ultima gara, in particolare, IDRAkronos ha percorso oltre 3mila chilometri con l’energia corrispondente a un litro di benzina, un risultato che ha garantito al team la vittoria dell’ultima edizione della Shell Eco marathon nella categoria prototipi fuel cell a idrogeno.

La Shell Eco-marathon è una sorta di “Formula Uno dei consumi” in cui vince il veicolo che consuma di meno. IDRAkronos si è aggiudicata il primo posto per la seconda volta di fila. Ma il team di studenti guidato da Massimiliana Carello, referente accademica dei progetti all’interno del Politecnico, ha lavorato in questi anni anche ad una seconda tipologia di veicolo, la XAM, piazzata al decimo posto sui 26 veicoli partecipanti nella categoria Urban Concept a combustione interna e il 4° posto su 7 per la categoria a etanolo.

Tra i partner tecnici c’è Michelin – fornitore unico di pneumatici della Shell Eco-marathon – che ha consegnato 10 borse di studio destinate a studenti del team H2politO che si sono particolarmente distinti nelle attività di progetto e realizzazione dei veicoli da competizione.

© Riproduzione riservata

Argomenti:
Federdat
By Federdat Luglio 11, 2017 08:12 Updated