Decreto Cura Italia: ecco la super manovra a sostegno di famiglie e imprese

redazione
By redazione 16 Marzo, 2020 15:56

Una “manovra poderosa”. Così è stato definito dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte il decreto varato oggi dal Consiglio dei Ministri per far fronte agli effetti economici dell’emergenza sanitaria Covid-19 che ha colpito il paese.

Stanziati a sostegno dell’economia, fin da subito, circa 25 miliardi e mobilitati finanziamenti per 350 miliardi. Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, e il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, hanno illustrato le nuove misure a sostegno di famiglie, lavoratori e imprese per contrastare gli effetti sull’economia: aiuti a medici, lavoratori, famiglie e imprese. Le misure assunte per il mese di marzo potranno essere rinnovate per il mese di aprile in caso di continuazione dell’emergenza.

“Non abbiamo pensato e non pensiamo di combattere un’alluvione con gli stracci – ha dichiarato il Premier – Stiamo cercando di costruire una diga per proteggere imprese famiglie lavoratori. Nessuno deve sentirsi abbandonato e questo decreto lo dimostra. Siamo consapevoli che non basterà ma il governo risponderà presente anche domani; dovremo predisporre misure per il tessuto economico e sociale fortemente intaccato con un piano di ingenti investimenti con una rapidità che il nostro paese non ha mai conosciuto prima”.

Le misure

Le prime risorse saranno destinate a chi fronteggia l’emergenza ed ampliamento dei loro poteri: 1,15 miliardi per la sanità e 1,5 miliardi per la Protezione civile, attivati fondi per straordinari di medici e infermieri e risorse per il potenziamento dei reparti degli ospedali. Saranno avviate nuove linee produttive per mascherine e macchinari di terapia intensiva.

Tutte le aziende potranno usufruire di nove settimane di cassa integrazione in deroga mentre per gli autonomi, inclusi i lavoratori di turismo e spettacolo, la una tantum da 500 euro. Sospensione dei mutui, fino a 18 mesi, per chi si trova in condizioni di difficoltà economica, autonomi inclusi.

Un fondo di ultima istanza da 200 milioni aiuterà chi nel 2019 aveva guadagnato meno di 10mila euro e si è fermato a causa del virus. Previsto un bonus di 100 euro per chi ha continuato a lavorare nel mese di marzo.

Come annunciato nei giorni scorsi, previsti per le famiglie con i figli a casa congedi speciali retribuiti al 50% fino a 15 giorni o in alternativa i bonus baby sitter da 600 euro che arriveranno a 1000 euro per medici e tecnici sanitari.

Previste misure a sostegno di taxisti, postini, editori.

Appena pronto il documento ufficiale sarà reso noto in tutti i suoi dettagli*.

*Seguiranno aggiornamenti

redazione
By redazione 16 Marzo, 2020 15:56