Coronavirus: chiusi anche bar e negozi, nuovo provvedimento del Governo

redazione
By redazione Marzo 12, 2020 18:18

Coronavirus: chiusi anche bar e negozi, nuovo provvedimento del Governo

Il Presidente Conte ha firmato un nuovo Dpcm contenente ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 sull’intero territorio nazionale, ormai definita Pandemia dall’OMS. Disposta, come richiesto dalle regioni in grave difficoltà, la chiusura “di tutte le attività commerciali, di vendita al dettaglio, ad eccezione dei negozi di generi alimentari, di prima necessità, delle farmacie e delle parafarmacie.

Chiusura di negozi, bar, pub, ristoranti, lasciando la possibilità di fare consegne a domicilio; chiusi anche parrucchieri, centri estetici, tutti i servizi di mensa che non garantiscono la distanza di 1 metro di sicurezza.

Per quanto riguarda le attività produttive e professionali, va attuata il più possibile la modalità del lavoro agile, vanno incentivate le ferie, i congedi retribuiti per i dipendenti. Restano chiusi i reparti aziendali non sono indispensabili per la produzione. Industrie, fabbriche, potranno continuare a svolgere la propria attività produttive a condizione che assumano protocolli di sicurezza adeguati a proteggere i propri lavoratori al fine di evitare il contagio.

Sono incentivate le fabbriche e le industrie a predisporre misure che siano adeguate per reggere questo momento. Quindi regolazione dei turni di lavoro, ferie anticipate, chiusura dei reparti non indispensabili.

Resta ovviamente garantito lo svolgimento dei servizi pubblici essenziali tra cui i trasporti, dei servizi di pubblica utilità dei servizi bancari, postali, finanziari, assicurativi nonché di tutte quelle attività necessarie, comunque accessorie, rispetto al corretto funzionamento dei settori rimasti in attività.

Saranno garantite le attività del settore agricolo, zootecnico, di trasformazione agroalimentare, comprese le filiere che offrono beni e servizi rispetto a queste attività, quindi continueranno le loro attività nel rispetto ovviamente della normativa igienico-sanitaria”.

La regola madre rimane sempre la stessa: dobbiamo limitare gli spostamenti alle attività lavorative, per motivi di salute, o per motivi di necessità come il caso di fare la spesa.

“È importante – ha spiegato il premier in conferenza stampa – essere consapevoli che abbiamo cominciato da poco a cambiare le nostre abitudini, l’effetto di questo nostro grande sforzo potremo vederlo solo tra poche settimane, un paio di settimane”.

Il DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 11 marzo 2020 Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale. (20A01605) (GU Serie Generale n.64 del 11-03-2020) il TESTO INTEGRALE è al link: https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/03/11/20A01605/sg

redazione
By redazione Marzo 12, 2020 18:18