Bonus Nido 2017

Federdat
By Federdat Agosto 1, 2017 13:11

Contribuire alle spese delle famiglie per l’iscrizione dei figli ai nidi (pubblici e privati): questa la finalità del Bonus Nido 2017, pubblicato nella legge di Bilancio.

Il beneficio, pari a mille euro, spetta a tutte le famiglie che iscrivono un figlio al nido, a prescindere dal reddito ISEE. Il contributo è calcolato su base annua per massimo tre anni di iscrizione al nido.

Il bonus è corrisposto direttamente dall’INPS che, su domanda dei genitori, provvede al pagamento dell’importo per il pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido pubblici e privati autorizzati, e per l’introduzione di forme di aiuto presso la propria abitazione a favore di bambini con gravi patologie croniche.

Per ogni retta pagata e documentata i genitori avranno diritto ad euro 90,91 per undici mensilità. Il contributo non potrà eccedere la spesa sostenuta per la singola retta.

Riguardo i bambini con gravi patologie croniche, l’importo verrà erogato in un’unica soluzione dietro presentazione dell’attestazione pediatrica che dichiari che il bambino non può frequentare l’asilo nido.

La domanda può essere presentata dai genitori di un bambino nato dal 1° gennaio 2016 che abbia la cittadinanza italiana o di un paese membro dell’Unione Europea o il permesso di soggiorno, e che sia residente in Italia.

Le domande possono essere presentate dal 17 luglio 2017 sul sito. Consulta la circolare INPS sul sito.

Per essere seguito gratuitamente nella presentazione della pratica contatta la struttura convenzionata Federdat utilizzando il form in basso

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Federdat
    By Federdat Agosto 1, 2017 13:11