Bari, apprendistato retribuito in fabbrica

Federdat
By Federdat Aprile 11, 2017 19:18

Bari, apprendistato retribuito in fabbrica

Data:11/04/2017 ore 11:00

Area geografica:Bari

Per loro il turno serale finisce un’ora prima, perché sono ancora minorenni. Ma si muovono in azienda da veri operai e percepiscono persino uno stipendio: 200-300 euro.
Chi sono? Diciotto studenti dell’Istituto tecnico Panetti di Bari al quarto anno che, per la prima volta, lavorano da veri operai all’interno dello stabilimento Getrag, dove si producono cambi a trasmissione manuale, nel capoluogo pugliese: cartellino da timbrare, scarpe e occhiali antinfortunistici, buoni pasto, un contratto di lavoro a 17 anni, firmato però dai loro genitori, il tutto grazie alla sperimentazione del modello di apprendistato di primo livello. Dovevano essere soltanto dieci ma con la buona volontà della Getrag e della scuola, sono entrati in diciotto. Il loro apprendistato prevede tre giorni a scuola e tre in azienda, e per l’estate l’impegno diventerà full time.

Hanno a disposizione un tutor ogni due studenti e nessuno di questi vede come un intralcio gli operai junior dell’istituto Panetti, ma anzi gli insegna i trucchi del mestiere. 
L’accordo tra Getrag e la scuola è un caso raro ma anche il segno che, finalmente, la semplificazione prevista dalla legge con il Jobs Act, inizia a dare i suoi frutti con l’apprendistato di primo livello: un percorso propedeutico al diploma che permette di lavorare e studiare insieme, più di un’alternanza scuola-lavoro, sebbene ancora in fase di sperimentazione.

Rispetto all’ultima rilevazione Isfol (2015), che al sud certificava livelli pari a zero di adesione tra gli apprendisti, l’esperienza per gli studenti della Panetti presso la Getrag costituisce un apripista e un modello: quando finiranno la scuola, potranno già giocarsi la carta di un’esperienza anche in altri contesti lavorativi e soprattutto, pensare di scommettere su un’assunzione in Getrag. 
L’azienda ha infatti intenzione di ampliare la sua presenza sul territorio con lo sviluppo dello stabilimento di Modugno, grazie ad un investimento della casa madre, la multinazionale Magna

Per saperne di più, vai alla scheda sull’apprendistato. 

Federdat
By Federdat Aprile 11, 2017 19:18