Aziende e sostenibilità: cresce il numero dei consumatori consapevoli

redazione
By redazione Dicembre 27, 2021 11:18

I consumatori adottano con sempre maggiore consapevolezza il criterio della sostenibilità nelle loro scelte di acquisto e preferiscono non comprare da aziende che non rispettano determinati standard. Se in Ue circa il 52% non comprerebbe da aziende non sostenibili, in Italia la percentuale sale al 64%.

Questi sono i dati riportati nell’European Consumer Payment Report (Ecpr) di Intrum, strutturato su una base di oltre 24.000 interviste (oltre 1.000 in Italia) realizzate con i responsabili delle scelte finanziarie delle famiglie in 24 Paesi europei.

Il 56% degli italiani sa di avere un ruolo attivo nei cambiamenti relativi ai consumi ed utilizza la propria influenza per guidare il cambiamento.
Un altro dato interessante è quello che vede il 40% degli italiani non sentirsi in colpa nel pagare con ritardo prestazioni e prodotti ad aziende scorrette dal punto di vista della sostenibilità. Il dato supera del 30% la media europea.

Investire sulla sostenibilità, per le aziende, significa dunque anche investire sul proprio “futuro” visto il ruolo sempre più importante di questi aspetti nella vita delle persone, ormai divenute consapevoli dell’influenza dei loro singoli comportamenti sul resto del sistema. Essere sostenibili significa fare il proprio interesse, oltre che guardare ad un futuro nemmeno troppo lontano.

redazione
By redazione Dicembre 27, 2021 11:18