Attività senza green pass: ecco cosa prevede il nuovo Dpcm

redazione
By redazione Gennaio 21, 2022 11:28 Updated

Come già anticipato nei giorni scorsi, è contenuta in un nuovo dpcm la lista delle attività essenziali alle quali i cittadini potranno accedere senza il green pass. L’accesso a queste attività sarà consentito senza la cosiddetta documentazione verde, ma per soddisfare solo le esigenze primarie. Le attività in questione saranno quelle “di carattere alimentare e prima necessità, sanitario, veterinario, di giustizia e di sicurezza personale”.

Si accederà senza green pass ai negozi “non specializzati”, ma “con prevalenza di prodotti alimentari e bevande” come ipermercati, supermercati, discount, minimercati e altri esercizi di “alimentari vari”, ad esclusione delle enoteche in cui è possibile anche bere e mangiare. Vengono escluse le tabaccherie. Inclusi nella lista anche i benzinai, i negozi che vendono legna, pellet e ogni tipo di combustibile per uso domestico e per il riscaldamento, “esercizi specializzati e non in articoli igienico-sanitari”, farmacie, parafarmacie e altri articoli “specializzati per la vendita di articoli medicali, ortopedici e di ottica anche non soggetti a prescrizione medica”. È sempre consentito l’accesso per l’approvvigionamento di farmaci e dispositivi medici e, comunque, alle strutture sanitarie e sociosanitarie nonché a quelle veterinarie per ogni finalità di prevenzione, diagnosi e cura”.

Non servirà il green pass per accedere agli uffici delle forze di polizia e in quelli delle polizie locali ma solo per “assicurare lo svolgimento delle attività istituzionali indifferibili”, “di prevenzione e repressione degli illeciti” nonché per denunciare un reato o chiedere un intervento a tutela dei minori. Non sarà possibile entrare negli uffici Postali e nelle banche per riscuotere “pensioni o emolumenti non soggetti ad obbligo di accredito” senza green pass, come invece inizialmente ipotizzato.

Oltre a queste misure che limitano il raggio di azione e di spostamento di chi non è coperto da vaccinazione, sarebbero in arrivo anche dei ristori per circa 360 milioni destinati a discoteche, piscine e alla filiera del tessile e tutte quelle attività maggiormente fortemente colpite dal Covid. In parte verrà rifinanziato il fondo ad hoc a sostegno di queste attività e in parte saranno previsti altri meccanismi di aiuto come il credito di imposta. Ecco il testo decreto con la lista completa di tutte le attività senza green pass: https://www.governo.it/sites/governo.it/files/DPCM_20220121.pdf

redazione
By redazione Gennaio 21, 2022 11:28 Updated