Al Farm Cultural Park di Favara una poltorna per mille (e più) bambini

Federdat
By Federdat Settembre 28, 2017 09:37 Updated

Al Farm Cultural Park  di Favara una poltorna per mille (e più) bambini

Bambini che usano la propria creatività per aiutare altri bambini. In mezzo, la sapienza produttiva e la forza di marketing di un brand storico del design italiano, Poltrona Frau. Così nasce il progetto dell’azienda marchigiana a sostegno del Farm Cultural Park di Favara, cittadina siciliana in provincia di Agrigento divenuta simbolo della riqualificazione sociale e culturale e del riscatto dalla mafia.

Grazie a un progetto che ha coinvolto i bambini di Tolentino (città sede dell’azienda), Poltrona Frau ha infatti dato vita a una versione colorata e fantasiosa dei tessuti che rivestono la Vanity Fair, realizzando due limited edition: 50 esemplari per la versiona «Baby» e 100 per la miniatura. A questi due modelli si aggiungerà una terza interpretazione della poltrona, nelle dimensioni classiche, che sarà rivestita con la speciale pelle Frau Nubuck e prodotta in 75 esemplari.

Il ricavato della vendita di questi prodotti sarà destinato alla realizzazione del Farm’s Children Museum di Favara, nuovo tassello della Farm di favara voluta nel 2010 dal collezionisti-mecenati siciliani Andrea Bartoli e Florinda Saieva. Si tratta di uno spazio-laboratorio dove i bambini potranno esprimere la proria creatività e immaginazione in un percorso di educazione all’arte.

La prima pietra del nuovo museo sarà posta a giugno 2018, al termine di un “tour” organizzato da Poltrona Frau in tutto il mondo, non solo per presentare i nuovi modelli della Vanity e promuovere il progetto di Favara, ma anche per organizzare workshop dedicati all’architettura, ogni volta tenuti da un diverso relatore, scelto tra i protagonisti del design internazionale. Il tour, partito la scorsa settimana da Londra, proseguirà a Shanghai (novembre), Parigi (gennaio 2018), Milano (febbraio 2018), New York (maggio 2018) per terminare, appunto nella città siciliana a giugno del prossimo anno

© Riproduzione riservata

Argomenti:
Federdat
By Federdat Settembre 28, 2017 09:37 Updated