Taglio del premio Inail: un beneficio per tutte le aziende italiane

redazione
By redazione aprile 4, 2019 15:17 Updated

Con il 2019 sono entrate in vigore contemporaneamente la Legge di Bilancio (L. 145/18) e l’adeguamento dei tassi relativi all’andamento infortunistico, generando un taglio medio di oltre il 32% del costo dei premi Inail e un risparmio concreto sul costo del lavoro per le aziende italiane (il costo del lavoro medio si è ridotto di oltre il 3%). La diretta conseguenza sarà una minore entrata di oltre 500 milioni per ogni anno, per l’INAIL che evidenzia la necessità, per trovare le coperture a quanto sottratto, di una contestuale riduzione delle disponibilità per i bandi e per i premi destinati al finanziamento di progetti di investimento e formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Prima facie, la notizia di queste riduzioni potrebbe essere letta negativamente, ma considerata nella sua interezza suggerisce un altro tipo di valutazioni, per Federdat e per il Presidente della Confederazione, il dott. Luigi d’Oriano, la riduzione costituirà invece un vero beneficio, visto il grande numero di aziende coinvolte, le quali finalmente potranno godere di un abbattimento dei costi del lavoro.

Una riduzione complessiva, a discapito dei pochi fortunati, che però va a favorire le micro e piccole aziende costituenti la vera colonna portante dell’economia del nostro paese, spesso senza le risorse necessarie per la partecipazione ai bandi. Se le aziende escono dalla morsa economica che le stringe, riprenderanno autonomamente ad investire e gli investimenti interesseranno anche il campo della sicurezza.

Importante è diffondere questo tipo di cultura: la cultura della sicurezza.

redazione
By redazione aprile 4, 2019 15:17 Updated