Navigator: una nuova figura nel mondo del lavoro

redazione
By redazione febbraio 2, 2019 10:00 Updated

Con la misura del reddito di cittadinanza e la sua constestuale applicazione, si affaccerà sul mondo del lavoro una nuova figura: il navigator. Cosa fanno esattamente questi nuovi professionisti? Come verranno reclutati? I navigator saranno assunti dall’ANPAL, l’Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro, con un contratto biennale e il loro compito sarà principalmente quello di seguire i beneficiari del reddito di cittadinanza sia nella fase della ricerca del lavoro, che in quelle della formazione e reinserimento professionale. Non è ancora presente il bando di reclutamento sul sito ANPAL, ma è altamente probabile che le lauree richieste siano la laurea magistrale in economia, giurisprudenza, sociologia, scienze politiche, psicologia o scienze della formazione. La selezione dei navigator avverrà per titoli e colloqui, a seguito un percorso formativo di 6/8 mesi. Per la nuova figura è prevista una retribuzione annuale di circa 30mila euro lordi annui e saranno stanziati circa 200 milioni di euro per il 2019, 250 milioni per il 2020 e 50 per il 2021. Sono già attese 50-60mila domande per una posizione lavorativa cruciale nello sviluppo del mercato del lavoro italiano.

redazione
By redazione febbraio 2, 2019 10:00 Updated