Macchine agricole: prorogato l’obbligo del “patentino”

Area Comunicazione
By Area Comunicazione aprile 10, 2017 12:52

Slitta al 31 dicembre 2017 il termine per l’entrata in vigore dell’obbligo del “patentino” per l’uso delle macchine agricole. Questa è la disposizione riportata nella recente legge 19, del 27 febbraio, che ha convertito il cosiddetto decreto Milleproroghe del 30 dicembre scorso. Si avranno altri 12 mesi di tempo, a partire da fine anno, per effettuare i corsi di aggiornamento, ovvero entro il 31 dicembre 2018 piuttosto che il 12 marzo di quest’anno come precedentemente fissato.

Insomma, ancora una proroga – ad ormai 5 anni dall’accordo del 22 febbraio 2012 – per l’abilitazione all’uso di trattrici e di altre macchine operatrici utilizzate in agricoltura, come i carrelli elevatori, le gru, gli escavatori, i carri raccogli frutta, le terne ed i caricatori frontali.

Un’ulteriore notizia degna di rilievo per il mondo della sicurezza sul lavoro riguarda la comunicazione di quegli infortuni con prognosi inferiore ai 3 giorni. Il Testo Unico in materia ha previsto che il datore di lavoro comunichi all’Inail tutti gli incidenti che comportano l’assenza del lavoratore dai luoghi di lavoro per almeno un giorno, oltre a quello dell’evento. Nelle intenzioni del legislatore il fine è puramente statistico. Tale obbligo, però, entrerà in vigore solo a partire dal 12 ottobre di quest’anno e non più ad inizio aprile, così come previsto dopo l’istituzione del SINP (Sistema informativo nazionale per la prevenzione nei luoghi di lavoro), dopo il recente rinvio di altri sei mesi.

Vincenzo Fuccillo

Area Comunicazione
By Area Comunicazione aprile 10, 2017 12:52
Scrivi un commento

Nessun Commento

Ancora Nessun Commento

Non ci sono ancora commenti ma tu puoi essere il primo.

Scrivi un Commento

Solo gli utenti iscritti possono commentare.