Imprese culturali al Sud: le opportunità del bando Funder 35

redazione
By redazione febbraio 11, 2019 14:38

Imprese culturali al Sud: le opportunità del bando Funder 35

Per le imprese culturali del Sud arriva una nuova stimolante opportunità con il bando Funder 35 di Fondazione CON IL SUD. Le giovani imprese non profit che si occupano di cultura possono far parte della community di Funder35, composta da 300 imprese selezionate in tutta Italia dal 2012. Per rientrarvi non serve presentare un progetto ma disporre dei requisiti richiesti. Ecco quelli elencati dal bando: “avere la sede legale o operativa in una delle seguenti regioni: Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia; essere una organizzazione non profit di natura privata, con almeno due anni di attività ed essere impegnata principalmente in uno dei seguenti campi: l’ambito della produzione artistica/creativa in tutte le sue forme, da quelle tradizionali a quelle di ultima generazione; l’ambito dei servizi di supporto alla conoscenza, valorizzazione, tutela, conservazione, circolazione dei beni e delle attività culturali; soddisfare almeno uno o entrambi i seguenti requisiti relativi al carattere giovanile: organo di Gestione (Consiglio di Amministrazione o Consiglio/Comitato Direttivo, composto solitamente da Presidente, Vicepresidente, Segretario, Tesoriere e Consiglieri) costituito in maggioranza assoluta (50% più uno) da membri di età inferiore ai 35 anni; cariche principali (Presidenza e Vicepresidenza) in seno all’Organo di Gestione (Consiglio di Amministrazione o Consiglio/Comitato Direttivo) ricoperte da membri di età inferiore ai 35 anni; possedere i seguenti requisiti di carattere economico: un’attività regolare e non episodica negli ultimi due anni; aver generato nell’ultimo esercizio ricavi pari ad almeno 30.000 euro/anno; dimostrare un’adeguata densità organizzativa, attraverso, per esempio, la presenza al proprio interno di una risorsa dedicata prevalentemente alla struttura (organizzazione, gestione, amministrazione, ecc.) con un incarico formalizzato; redigere un bilancio completo di stato patrimoniale e conto economico, preferibilmente in conformità alle “Linee guida e prospetti di bilancio per gli enti non profit” emanate dall’Agenzia del Terzo Settore nel marzo del 2009; esporre, in relazione ai due anni precedenti, un valore positivo di patrimonio netto, salvo aver adottato adeguati provvedimenti di ricapitalizzazione”.
La Fondazione CON IL SUD, dopo la valutazione formale dei requisiti, pubblicherà sulla sua pagina Facebook tutte le candidature valide e al termine della fase di voting per ognuna delle 7 regioni previste, l’impresa culturale che avrà totalizzato il maggior numero di “mi piace” sarà ammessa di diritto alla comunità di Funder35. Le aziende beneficiarie oltre ad entrare in rete con altre realtà culturali giovanili italiane tra le più interessanti; potranno usufruire dei servizi agevolati di accesso al credito grazie all’accordo Abi-Acri-Funder35;
partecipare al CrowdFunder35, raggiungendo fino a 10.000 euro di budget (5.000 euro di crowdfunding e 5.000 euro di cofinanziamento Funder35) per realizzare un progetto. Le candidature vanno inviate entro il 15 febbraio, la valutazione tecnica di ammissibilità: entro il 22 febbraio, l’apertura preferenze online: 26 febbraio – 7 marzo, la comunicazione imprese ammesse a Funder35 entro il 12 marzo. Funder35 è una iniziativa nata nel 2012 da un’idea della Commissione per le Attività e i Beni Culturali dell’Acri – l’associazione delle Fondazioni ed è promossa da 18 fondazioni di origine bancaria e dalla Fondazione CON IL SUD. Info su www.funder35.it

redazione
By redazione febbraio 11, 2019 14:38