Impianti sportivi, 200 milioni di euro per mutui ai Comuni

Area Comunicazione
By Area Comunicazione settembre 25, 2017 11:30 Updated

Impianti sportivi, 200 milioni di euro per mutui ai Comuni

L’Associazione Nazionale Comuni Italiani – ANCI – e l’Istituto per il Credito Sportivo hanno sottoscritto il 31 maggio scorso un Protocollo d’intesa che prevede, tra l’altro, la concessione di contributi in conto interessi sui mutui per impianti sportivi. I progetti definitivi o esecutivi per i quali è possibile richiedere l’ammissione a contributo devono essere relativi a: costruzione, ampliamento, attrezzatura, miglioramento, ristrutturazione, efficientamento energetico, completamento e messa a norma di impianti sportivi e/o strumentali all’attività sportiva, anche a servizio delle scuole, comprese le piste ciclabili, ivi compresa l’acquisizione delle aree e degli immobili destinati all’attività sportiva.

I progetti devono essere muniti di parere favorevole rilasciato dal CONI, si consiglia pertanto di attivarsi il prima possibile per il rilascio all’indirizzo web (clicca qui). Nell’ambito del Protocollo è stato previsto un plafond di 100 milioni  di euro di mutui con quota interessi totalmente abbattuta, nel limite massimo di 21 milioni di contributi, da stipulare obbligatoriamente entro il 31 dicembre 2017, anche con la finalità di fornire un impulso all’economia attraverso gli investimenti nel settore dell’impiantistica sportiva e destinato a comuni e unioni dei comuni attraverso l’iniziativa “Sport Missione Comune 2017” di cui: 50 milioni di mutui per interventi realizzati dai comuni delle aree interne e dalle unioni di comuni; 50 milioni di mutui per interventi realizzati dagli altri comuni.

Ciascun ente potrà presentare una o più istanze, ognuna relativa ad un solo progetto o lotto funzionale, che godranno del totale abbattimento della quota interessi nel limite massimo complessivo di 2 milioni di mutui (€ 4 milioni per i comuni capoluogo e le unioni di comuni). Ciascun mutuo potrà godere del totale abbattimento degli interessi sino all’importo massimo di 2 milioni di euro. L’eventuale quota di ciascun mutuo eccedente l’importo di 2 milioni godrà di contribuzione negli interessi dello 0,70%. I mutui oggetto dell’avviso saranno a tasso fisso e avranno una durata massima di anni 15, nel caso in cui i mutui abbiano durate superiori, fino ad un massimo di anni 30, il contributo concesso a totale abbattimento della quota interessi sarà calcolato sulla durata di 15 anni e distribuito su tutta la durata del piano d’ammortamento.

Le istanze dovranno essere trasmesse, a mezzo di posta elettronica proveniente da casella PEC dell’Ente richiedente, all’indirizzo PEC: icsanci2017@legalmail.it a partire dalle ore 10,00 del 06 settembre 2017 e non oltre le ore 24,00 del 28 ottobre 2017. Ciascuna istanza dovrà essere relativa ad un solo progetto o lotto funzionale e sarà esaminata a sportello fino ad esaurimento delle risorse stanziate. Entro 20 giorni dal 28 ottobre, l’esito delle domande sarà pubblicato sui siti dell’Anci e dell’ISC.

Area Comunicazione
By Area Comunicazione settembre 25, 2017 11:30 Updated
Scrivi un commento

Nessun Commento

Ancora Nessun Commento

Non ci sono ancora commenti ma tu puoi essere il primo.

Scrivi un Commento

Solo gli utenti iscritti possono commentare.