Giornata Mondiale dell’Ambiente 2019: salute a rischio con lo smog, serve la svolta “green”

redazione
By redazione giugno 5, 2019 16:47 Updated

Come ogni 5 giugno dal 1974, si celebra oggi la Giornata mondiale dell’Ambiente istituita dalle Nazioni Unite. Tema di quest’anno è l’inquinamento atmosferico, ormai giunto a livelli sempre più preoccupanti tali da determinare i cambiamenti climatici che tutti stiamo percependo, ma che ancora non abbiamo scelto di affrontare davvero. La Cina sarà quest’anno la sede principale delle celebrazioni, attestandosi come secondo Paese più inquinato al mondo dopo l’India. Con lo slogan “Beat Air Pollution” l’iniziativa mira a combattere l’inquinamento atmosferico, ormai responsabile di sette milioni di decessi ogni anno e della maggioranza delle morti premature.

Il Consiglio delle Accademie Europee delle scienze ha stilato un documento che invita i governi ad una “rapida eliminazione dei combustibili fossili”, dunque ad una decarbonizzazione dell’economia. Puntare all’economia “green” e sostenibile è per tutti la soluzione al problema, ma oltre all’impegno dei governi e all’azione politica serve un cambio netto di mentalità, non solo da parte dei cittadini ma anche da parte delle aziende, che dovranno sviluppare innovazione che possa conciliare e migliorare l’attuale situazione ambientale. Un’economia sostenibile e rispettosa dell’ambiente non è soltanto una soluzione per evitare una catastrofe annunciata, ma anche una concreta direzione da intraprendere per determinare sviluppo e crescita tanto attesi. Una direzione che l’imprenditoria non può non intraprendere.

redazione
By redazione giugno 5, 2019 16:47 Updated