Il focus: Federdat e la Mutua Cesare Pozzo

Raffaele Perrotta
By Raffaele Perrotta maggio 11, 2017 11:26

 

 

Stipulato l’accordo per un fondo sanitario integrativo con la Mutua Cesare Pozzo, la società nazionale di mutuo soccorso che, con 171 mila soci e 19 sedi regionali, proprio il primo maggio di quest’anno festeggia i suoi 140 anni di attività. Il Fondo ad hoc, pensato per gli operai le cui aziende sono iscritte ad Ebilav, “garantisce sussidi nell’area ricovero, in quella di assistenza, nell’area specialistica, in quella socio-sanitaria e nell’area odontoiatrica”. Ha affermato Rosalba La Sorella, presidente per la regione Campania della Cesare Pozzo.

Nello specifico dell’accordo con l’Ente Bilaterale, secondo la dottoressa che ha all’attivo una carriera quindicennale con la fondazione milanese, “gli assistiti hanno diritto al sussidio anche quando la causa che ha determinato la richiesta sia conseguenza di patologie, fatti o eventi preesistenti, inoltre per ogni socio il periodo di carenza è azzerato”. Le aziende che aderiscono ad Ebilav ed alla Cesare Pozzo garantiscono al lavoratore “una copertura che parte il giorno successivo alla sottoscrizione, piuttosto che 120 giorni dopo”.

Per la copertura delle spese sanitarie, la “Cesare Pozzo è convenzionata con diverse strutture sanitarie – ha aggiunto La Sorella – a cui i soci possono accedere sia in forma indiretta usufruendo di tariffari scontati sia in forma diretta in cui la società si sostituisce al socio nel pagamento delle prestazioni, salvo eventuale franchigia se prevista”.

Raffaele Perrotta
By Raffaele Perrotta maggio 11, 2017 11:26
Scrivi un commento

Nessun Commento

Ancora Nessun Commento

Non ci sono ancora commenti ma tu puoi essere il primo.

Scrivi un Commento

Solo gli utenti iscritti possono commentare.