Eurofond pubblica il rapporto sugli effetti del benessere sociale

Federdat
By Federdat novembre 28, 2014 10:52

Pubblicato da Eurofund in collaborazione con la Bertelsmann stiftung, fondazione tedesca per gli studi sociali, il documento Social cohesion and well-being in the EU  (La coesione sociale e il benessere in Europa) che indaga gli effetti della crisi economica e finanziaria sulla coesione sociale e il suo impatto sul benessere individuale.

Come può impattare una migliore coesione sociale sul benessere individuale e collettivo?

La relazione ha rilevato che la coesione sociale migliora il benessere psicologico, favorisce un atteggiamento più positivo, migliora le valutazioni sulla qualità della vita e sulle relazioni sociali. Ha quindi un impatto primario sul benessere individuale e favorisce in seconda battuta sul benessere collettivo, determinando anche una maggiore affezione dei cittadini alle proprie istituzioni.

Secondo lo studio gli effetti positivi di una migliore coesione sociale sono maggiormente percepiti negli Stati europei più ricchi dell’Europa occidentale e minore negli Stati meno abbienti dove la coesione sociale ha un impatto immediato sulla soddisfazione per le proprie condizioni di vita ma è meno evidente in altri ambiti.

La relazione conferma quindi la necessità per i decisori politici di rendere le società più vivibili adottando strategie adeguate per migliorare e rafforzare la coesione sociale: potenziare il senso di fiducia e di tolleranza verso gli altri cittadini, rafforzare le reti sociali, promuovere la solidarietà, favorire il rispetto delle regole, stimolare la partecipazione, il coinvolgimento e l’impegno sociale di tutti.

Per approfondire: Social cohesion and well-being in the Eu

Federdat
By Federdat novembre 28, 2014 10:52