Dagli USA il primo cellulare senza batteria

redazione
By redazione agosto 1, 2018 11:20

Dagli USA il primo cellulare senza batteria

“Dovendo selezionare un dispositivo per renderlo indipendente dalla batteria a quale penseresti?” Questa è la domanda che si è posto Vamsi Talla dell’University of Washington di Seattle quando ha dato vita al prototipo del primo telefonino che non necessita di alcuna batteria. Sul mercato esistono tantissimi smartphone, ognuno dotato delle proprie caratteristiche e di una batteria che garantisce un’autonomia più o meno estesa. Ma cosa succederebbe se davvero fosse messo sul mercato un prodotto che, per funzionare, non necessita di alcuna batteria? In effetti il prototipo esiste già. Il laboratorio diretto da Talla ha sviluppato una tecnica chiamata “backscatter”, mediante la quale il dispositivo è in grado di comunicare riflettendo le onde radio. La conversione della parola in segnali digitali è un processo particolarmente esoso in termini di energia e per questo motivo il team di ricerca ha deciso di applicare alla soluzione una tecnologia analogica, meno efficace dal punto di vista prestazionale ma più efficiente in termini di consumo energetico. Ad oggi il prototipo è dotato di una tastiera touch per digitare il numero e di un piccolo pannello LED che lampeggia ogni volta che si preme un tasto. Non si può pretendere di più al momento, considerando il fatto che uno schermo touch richiederebbe, da solo, circa 400 milliwatt, una richiesta impossibile da accontentare almeno per il momento. Il telefono funziona come un walkie talkie, con la necessità di tenere premuto un pulsante per parlare/ascoltare. In futuro verrà inoltre implementato un display e-ink per l’invio di messaggi di testo. Siamo solo all’inizio, ma le potenzialità ci sono e, a quanto pare, anche dal punto di vista dei costi le sorprese dovrebbero essere positive: Talla afferma infatti che, una volta ridimensionato il prototipo ad una misura standard, i costi di produzione saranno inferiori rispetto a quelli di un telefono tradizionale.

redazione
By redazione agosto 1, 2018 11:20