Cipe: 29 miliardi per gli investimenti. D’Oriano: “Svolta importante per le infrastrutture”

Raffaele Perrotta
By Raffaele Perrotta agosto 10, 2017 12:18 Updated

“La notizia che arriva da Roma, dal Cipe, va nella direzione che abbiamo sempre auspicato: i finanziamenti ed i lavori programmati renderanno il nostro paese sempre più accessibile sia su gomma che su ferro, dando sicuramente ricadute positive all’economia”. Il presidente nazionale Federdat, Luigi d’Oriano, esprime soddisfazione dopo la notizia dello stanziamento di 29 miliardi e mezzo di euro da parte del Comitato interministeriale per la programmazione economica.

Nel contratto di programma 2016-2020, appena approvato, c’è un piano complessivo di 23,4 miliardi di euro in gran parte già finanziati, mentre altri 6,1 miliardi di interventi sono in fase di attivazione. Al Sud Italia e alle isole andranno il 56% degli investimenti, un totale di 12,9 miliardi, altri 5,7 miliardi ovvero il 24% al Centro ed, infine, 4,4 miliardi, il 19%, al Nord. Un residuale 1% sarà destinato alla copertura di danni ed emergenze.

Lavori che toccheranno l’intera penisola e, oltre a questi, il disco verde per l’autonomia finanziaria dell’Anas: passaggio necessario e decisivo per l’integrazione con le Ferrovie dello Stato. “Dal comparto turistico a quello dell’agricoltura, passando per le altre imprese, tutti beneficeranno di un’Italia che si potrà percorrere più facilmente”. Ha continuato il numero uno della Confederazione Datoriale che ha dedicato un plauso al lavoro della giunta regionale della Campania e all’assessore alla formazione e alle pari opportunità, Chiara Marciani, per le risorse destinate ai professionisti. Si tratta di 17 milioni di euro che il governo presieduto da Vincenzo De Luca ha riservato a tre filoni di progetti per i 25 ordini professionali. “I professionisti insieme agli imprenditori sono il traino dell’economia nazionale – ha concluso Luigi d’Oriano – ben vengano iniziative simili anche in altre parti d’Italia”.

Raffaele Perrotta
By Raffaele Perrotta agosto 10, 2017 12:18 Updated
Scrivi un commento

Nessun Commento

Ancora Nessun Commento

Non ci sono ancora commenti ma tu puoi essere il primo.

Scrivi un Commento

Solo gli utenti iscritti possono commentare.